.:: Camera di Commercio di Reggio Calabria ::.



Trasparenza valutazione e merito Posta elettronica certificata
 
 
 
 
 
 
 
Home > Attivita' di controllo sui vini a D.O. e I.G.

Attivita' di controllo sui vini a D.O. e I.G.

I vini D.O.P. e I.G.P.

L'Indicazione Geografica Tipica (I.G.T.) è un riconoscimento di qualità attribuito ai vini da tavola caratterizzati da aree di produzione generalmente ampie e con un disciplinare di produzione poco restrittivo. L'indicazione può essere accompagnata da altre menzioni, quali quella del vitigno.
La Denominazione di Origine Controllata (D.O.C.) è un riconoscimento di qualità attribuito a vini prodotti in determinate zone territorialmente limitate, recanti il loro nome geografico. Di norma il nome del vitigno segue quello della D.O.C. e la disciplina di produzione è rigida. Tali vini sono ammessi al consumo solo dopo accurate analisi chimico-fisiche e sensoriali.

La Denominazione di Origine Controllata e Garantita (D.O.C.G.) è un riconoscimento di particolare pregio qualitativo attribuito ad alcuni vini D.O.C. di notorietà nazionale ed internazionale. Questi vini vengono sottoposti a controlli più severi, devono essere commercializzati in recipienti di capacità inferiore a cinque litri e devono portare un contrassegno dello Stato che dia la garanzia dell'origine, della qualità e che consenta la numerazione delle bottiglie prodotte.
La legge n. 164/92 classifica i vini italiani partendo dai vini comuni da tavola e proseguendo, in una ideale piramide qualitativa, con i vini I.G.T., D.O.C. e D.O.C.G.

Se si escludono i vini D.O.C.G, non presenti nel territorio della provincia, i vini riconosciuti come D.O.C. sono: il Greco di Bianco e il Bivongi. Vi sono poi altri vini riconosciuti come I.G.T. e sono: Arghillà, Costa Viola, Locride, Palazzi, Pellaro e Scilla.
Il vino I.G.T. Calabria è riconosciuto su tutto il territorio regionale.
Tra i vini D.O.C. primeggia senz'altro il "Greco di Bianco".

I vini D.O.C. della provincia

Il "Greco di Bianco"
E' il primo vino ad essere stato riconosciuto come D.O.C. nella provincia di Reggio Calabria con D.P.R. del 18/06/80.
Il Greco di Bianco può essere prodotto solamente nel Comune di Bianco e in parte del comune di Casignana. La leggenda fa risalire questo vino al VII sec. a.C., quando un colono greco portò i primi tralci della vite sbarcando nell'odierno capo Bruzzano, nel comune di Bianco. E' un vino bianco "passito" ricavato da uve che, prima di essere spremute, vengono appassite al sole su graticci di canne o in essiccatoi ad aria forzata, e subiscono una riduzione di peso che può raggiungere, a seconda del contenuto in zuccheri, il 35%. Al termine dell'operazione di appassimento le uve vengono sottoposte a pigiatura e torchiatura. La resa massima dell'uva in vino, prevista dal Disciplinare di produzione, non può essere superiore al 45%.
Il vino non può essere commercializzato prima del 1° novembre dell'anno successivo a quello della vendemmia.
Il Greco di Bianco possiede le seguenti caratteristiche:

  • Colore: giallo tendente al dorato con eventuali riflessi ambrati;
  • Odore: alcolico, etereo, caratteristico del vino;
  • Sapore: morbido, caldo, armonico, con caratteristico retrogusto;
  • Gradazione alcolica minima: 17°, di cui almeno 14° svolti;
  • Vitigni: Greco Bianco, per almeno il 95%, e altri vitigni a bacca bianca raccomandati o autorizzati per la provincia di Reggio Calabria, fino ad un massimo del 5%;
  • Abbinamenti gastronomici: ogni tipo di dessert da fine pasto.

Il "Bivongi"
Il vino D.O.C. "Bivongi", riconosciuto con il D.M. del 24/05/96, può essere prodotto soltanto nei seguenti comuni: Bivongi, Camini, Caulonia, Monasterace, Pazzano, Placanica, Riace, Stignano, Stilo, in provincia di Reggio Calabria, ed il comune di Gurdavalle, in provincia di Catanzaro.
La pianta della vite, nei comuni suddetti, era presente già in epoca remotissima, sicuramente portata dai colonizzatori.

 

Data di pubblicazione: 08/02/2019 09:13
Data di aggiornamento: 08/02/2019 09:30

Worldpass - sportelli per l'internazionalizzazioneComunica 2Impresa un giorno